Notizie ed Eventi

Le nostre novità ed appuntamenti...

Itinerario NURRA

STINTINO PORTO TORRES NURRA E DINTORNI

Il presente itinerario potrà essere offerto allo stesso costo agli ospiti delle strutture ricettive di STINTINO e ARGENTIERA
L’escursione giornaliera prevede la partenza alle ore 9.00 con pick-up presso punto di incontro preventivamente comunicato e rientro entro le ore 18.00 allo stesso punto di incontro.

Il percorso per arrivare da Stintino/Argentiera a Porto Torres si snoda nel cuore della Nurra.
L’antica Turris Libisonis attuale Porto Torres, era situata presso la foce del rio Mannu, al centro del golfo dell’Asinara. La città si sviluppò in un tratto della costa favorevole dal punto di vista geografico e ambientale, con approdi e la possibilità dell’impianto di un porto fluviale sul rio Mannu. Il centro dell’attuale Porto Torres insiste in buona parte sulla città romana.
La sosta a Porto Torres sarà proprio dedicata alla visita delle antiche rovine romane costituite da: il Ponte sul rio Mannu, da tre impianti termali (“terme Maetzke”, “terme centrali”, “terme Pallottino”) e dal cosiddetto “peristilio Pallottino”. Nell’area situata tra l’Antiquarium turritano e le “terme centrali” sono presenti resti di abitazioni e botteghe, una parte delle quali è inglobata e visibile all’interno del museo. Nel sito archeologico è possibile ammirare preziosi mosaici e il pozzo per il rifornimento idrico. Di particolare pregio le “terme centrali”, dette “Palazzo di Re Barbaro” ed il ponte romano, ancora perfettamente conservato, collega le due rive del rio Mannu.
La visita di Porto Torres prosegue verso la Chiesa di San Gavino, la più antica e più grande basilica romanica che la Sardegna possegga, voluta da Comita Re e Giudice di Torres, che fece venire sull’isola maestranze pisane -tra il 1030 e il 1080-per la sua costruzione.
L’itinerario prosegue verso l’interno fino alla zona denominata ‘Badde Rebuddu’ in cui ha sede un’azienda agrituristica e una piccola azienda vitivinicola dove sotto l’attenta guida della titolare, oltre a degustare i prodotti locali, sarà possibile partecipare ad un laboratorio per la preparazione di alcune paste fresche tipiche.

 

+ SCARICA PDF